Il ponte e il fiume

Pensavo che magari la vita è il fiume che passa sotto il ponte o magari il ponte. Oppure sia il fiume sia il ponte, e pure quei due che si innamorano nelle notti bianche e poi non succede niente oppure succede tutto. Il bambino che corre e cade, la mamma che per lo spavento lo rimprovera, il padre che gli insegna ad andare in bici, il padre che non c’è. Le gocce di memoria, se solo fosse vero, cosa c’è dietro le stelle? Non ci sono solo le arance, Abramo che dice «Eccomi» a Dio, il signor Pereira che sostiene un riccio elegante oppure delle ragazze interrotte e magari anche l’arte di essere nessuno che è solo voglia di essere ogni singola cosa. Perché la vita è anche la donna che cammina sul ponte, si ferma, si affaccia per guardare l’acqua che scorre e pensa: «se scorressi anche io così! Se solo scorressi anche io»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...